home

PSICOLOGIA E FILOSOFIA: "LA PAROLA AI GIOVANI"

14 gennaio 2018

Il filosofo Umberto Galimberti torna a parlare di giovani, dopo che nel 2007 se n'era occupato nel libro L'ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani, edito da Feltrinelli.

Qui Galimberti descriveva il disagio giovanile da imputare, a suo parere, non tanto alle crisi psicologiche a sfondo esistenziale che caratterizzano l'adolescenza e la giovinezza, quanto a una crisi da lui definita "culturale", che per i ragazzi significava imprevedibilità e assenza di motivazioni a sostegno del proprio impegno nella vita.

A distanza di dieci anni cos'è cambiato di quell'atmosfera che Galimberti aveva definito "nichilista"? Il filosofo lombardo prova a rispondere nel suo nuovo libro La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo, sempre edito da Feltrinelli.

Una percentuale non piccola di giovani sembra essere passata dal nichilismo passivo della rassegnazione al nichilismo attivo di chi non misconosce e non rimuove l'atmosfera pesante del nichilismo senza scopo e senza perché, ma non si rassegna.
Il libro raccoglie così la voce di tutti questi giovani, che hanno un gran bisogno di essere ascoltati per poter dire quelle cose che tacciono ai genitori e agli insegnanti, perché temono di conoscere già le risposte.
È per questo che si affidano a un ascoltatore lontano come Galimberti, che prende a dialogare con loro non per risolvere i problemi, ma per offrire un altro punto di vista che li faccia apparire meno drammatici e insolubili.

< Torna in dietro
facebooktomis
livigno Valtellina

Narrativa italiana: vincitore Premio Campiello 2018

Autunno: ORARI di APERTURA

Da lunedì a domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14.30 alle 19:00.

Novità di varia: viaggio

TOP FIVE al 14 ottobre

1) Francesco Totti, Un capitano
2) Sveva Casati Modignani, Suite 405
3) Alessandro Baricco, The Game
4) Rosella Postorino, Le assaggiatrici
5) Elena Ferrante, L'amica geniale

Novità di narrativa straniera